effettodomina: la rivoluzione a catena

72

di Emanuela Goldoni

Ingegnere, informatiche, matematiche, fisiche, project manager, direttrici: le donne italiane nel tech esistono, ma non le conosci ancora

“Non è colpa nostra. Purtroppo non ne abbiamo trovate”. La più frequente delle giustificazioni con le quali gli organizzatori di eventi in ambito tech-innovation legittimano i loro all-men panel suona più o meno così. Lo sa bene Patrizia Asproni, che con il movimento #boycottmanels si impegna non solo a segnalare l’assenza di donne in qualità di relatrici autorevoli, ma anche a sensibilizzare la società trasversalmente su un tema che trascende il quotarosismo tout-court.

Questa premessa mi ha spinto a pormi una domanda: “Io, nel mio piccolo, conosco profili tech femminili rilevanti che possano condividere un palco con uomini altrettanto autorevoli?”. Ho iniziato a fare mente locale e pian piano la mia testa si è popolata di nomi di amiche dell’università, sorelle di amiche, figlie di amici, nipoti di conoscenti, amiche di amiche, fidanzate di amici, mogli di amici e sì, la lista ha cominciato a essere interessante.

Perché “effettodomina”

Sarà che credo fortemente nel potere che sa esercitare il piccolo, sarà che considero il passaparola il più grande strumento di amplificazione sociale, ho deciso di innescare un meccanismo e di rendermi così partecipe di una rivoluzione che è già nell’aria. Questa trasformazione è politica (ma apolitica), è linguistica (ma non prescrittiva), è cosciente (ma non di classe). Siamo tutti chiamati a partecipare, con l’obiettivo di dare visibilità a nomi che oggi ci diranno poco, ma che domani invece potrebbero diventare un punto di riferimento per la società e la nostra cultura. Per questo voglio avviare “effettodomina”, il cui nome richiama l’effetto domino che vorrei scaturisse da questa azione, che per un fortuito gioco di parole diventa “dŏmĭna”, con un chiaro riferimento all’etimologia latina di donna.

Che cosa puoi fare tu

Se conosci donne nel tech, con un background accademico STEM, parla di loro. Condividi i loro nomi e le loro storie sui social usando l’hashtag #effettodomina. Per dare ancora più forza a questa iniziativa, puoi utilizzare i materiali che ho preparato e archiviato qui: https://drive.google.com/drive/folders/1wkxZcSmvJ_wHFGg3jxy-mQKAr1LKYFB-?usp=sharing

Ci troverai una cover per LinkedIn e Facebook, una social card per Instagram e una immagine per LinkedIn Pulse, la stessa che ho usato per parlare di questa iniziativa.

Ognuno di noi può innescare una rivoluzione a catena!