PA SOCIAL DAY 2020: LE FAKE NEWS AL TEMPO DEL COVID

70
foto del maestro Francesco Pierantoni

di Alberto Maieli

“Algoritmi, neuroni e distanziamento sociale. Come ci proteggiamo dalle fake news” il delicato campo su cui il coordinamento ER dell’associazione per la nuova comunicazione si muoverà il prossimo 20 maggio all’interno di un’unica, lunga diretta web nazionale dalle 9 alle 19. Tra gli illustri contributi: quello del Dirigente Area Comunicazione Assessorato Politiche per la Salute Regione ER Stefano Aurighi; e di Silvia Barbieri, Ufficio Stampa e Social Media Manager dell’Azienda USL di Piacenza, uno dei comuni italiani più colpiti dall’emergenza Coronavirus

Bologna – Nel contesto della Fase 2 legato all’emergenza per il Covid19 non mancano buone notizie ed eventi positivi: mercoledì 20 maggio torna per il terzo anno consecutivo il PA Social Day, evento dedicato alla nuova comunicazione pubblica che quest’anno si svolgerà interamente online sulla pagina dedicata all’interno del sito web, all’indirizzo: www.pasocial.info/pa-social-day-2020, alimentata dalla piattaforma iPress Live, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube dell’associazione in una lunga diretta, dalle 9 alle 19, con aggiornamenti costanti grazie all’hashtag di riferimento #pasocial.

L’epoca del Coronavirus ha acceso i riflettori su quello che oggi è divenuto il nuovo “Anno Zero” per la comunicazione,imponendo nuove riflessioni sul valore del digitale, sull’utilizzo delle piattaforme di comunicazione e informazione come social e chat, sull’importanza dei big data e della loro condivisione – tema su cui PA Social è molto attenta, seguendo e collaborando nell’operato con il Ministro per la Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone per uno snellimento della burocrazia all’interno della PA – e “sbloccando” il dibattito sullo smart working, sulle modalità e gli strumenti di lavoro, sulle nuove professionalità, sulla necessità di un coordinamento e di una organizzazione più “snella”.

Alla diretta nazionale di quest’anno il Coordinamento dell’Emilia-Romagna – guidato da Luca Calzolari, Alessio Pecoraro eEleonora Zaccheroni – offre in dote un importante contributo su un tema di stretta attualità: “Algoritmi, neuroni e distanziamento sociale. Come ci proteggiamo dalle fake news”. Moderati dallo stesso Calzolari i contributi di Bologna in tema di fake news vedranno gli interventi illustri di Stefano Aurighi (Dirigente dell’Area Comunicazione Assessorato Politiche per la Salute Regione ER), Fabrizio Piccioni (Sindaco di Misano Adriatico, RN), Silvia Barbieri (Ufficio Stampa e Social Media Manager dell’Azienda USL del Comune di Piacenza, uno dei più colpiti in Italia dall’emergenza Coronavirus), Carlo De Vincentiis (Ufficio Stampa e Comunicazione Infocamere) e Carlotta Alfonsi (Open Goverment Unit OECD – Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico).

“Un appuntamento fisso, giunto alla sua terza edizione e sempre più apprezzato – commentano i coordinatori Calzolari, Pecoraro e Zaccheroni – e che al tempo del Covid19 sottolinea un messaggio di grande valore, ovvero che il digitale ci avvicina gli uni agli altri cancellando ogni distanza. Come coordinamento Emilia-Romagna siamo già da tempo attivi sul tema del contrasto alle fake news e abbiamo in cantiere progetti didattici e attività di contrasto agli scenari della disinformazione, specie durante simili emergenze come quella odierna. Ma tutto questo non può prescindere dal fattore umano: algoritmi e intelligenze artificiali agevolano, ma sono i neuroni, il fattore umano, a fare sempre la differenza”.

Nel corso della lunga diretta del 20 maggio spazio inoltre per altri importanti interventi, tra cui: Livio Gigliuto, Francesco Nicodemo, Andrea Martella (Sottosegretario Presidenza Consiglio dei Ministri), Amanda Ferrario, Simona Michelon, Simona Argento, Ken Curatola e molti altri.

Evento unico nel suo genere a livello internazionale – coinvolgerà in contemporanea 18 città: Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Cava dè Tirreni, Cosenza, Firenze, Genova, Lanciano, Milano, Monfalcone, Padova, Palermo, Perugia, Roma, Rovereto, Torino – il PA Social Day 2020 è organizzato e promosso dall’associazione PA Social presieduta da Francesco Di Costanzo, la prima in Italia dedicata allo sviluppo della nuova comunicazione, quella portata avanti attraverso social network, chat, intelligenza artificiale, tutti gli strumenti innovativi messi a disposizione dal digitale; e realizzato con il contributo di media partner locali Cervelli In Azione, Innova Talk, La Fondazione Ora; e dei partner nazionali L’Eco della Stampa, Hootsuite, InfoCamere e ai media partner IPresslive, Agenzia di stampa DIRE, IgersItalia, Innovazione 2020, Velocità Media, cittadiniditwitter.it, Il Giornale della Protezione Civile, Digital Media.